La legenda di San Valentino

da amando.it
San Valentino viene ricordato come il protettore degli innamorati. A lui sono legate molte leggende che raccontano delle sue gesta. Ecco di seguito quella più famosa

Leggenda della Rosa della Riconciliazione

Un giorno San Valentino sentì passarLeggenda di San Valentino: la rosa della riconciliazionee, al di là del suo giardino, due giovani fidanzati che stavano litigando. Decise di andare loro incontro con in mano una magnifica rosa. Regalò la rosa ai due fidanzati e li pregò di riconciliarsi stringendo insieme il gambo della rosa, facendo attenzione a non pungersi e pregando affinché il Signore mantenesse vivo in eterno il loro amore.
Qualche tempo dopo la giovane coppia tornò da lui per invocare la benedizione del loro matrimonio.
La storia si diffuse e gli abitanti iniziarono ad andare in pellegrinaggio dal vescovo di Terni il 14 di ogni mese.
Il 14 di ogni mese diventò così il giorno dedicato alle benedizioni, ma la data è stata ristretta al solo mese di febbraio perché in quel giorno del 273 San Valentino morì.


Colori dei fiori

Se vuoi optare per altre tipologie di fiori puoi consultare la nostra sezione sul Linguaggio dei Fiori oppure puoi scegliere i fiori da regalare alla tua mamma in base al suo carattere.

Ecco qualche consiglio:

  • I fiori color arancione: esprimono esuberanza e sono ideali per le mamme attive e dinamiche;
  • I fiori blu e violetti: sono strettamente legati all’inconscio e al misticismo: perfetti per le madri creative;
  • I fiori rossi: sono il simbolo dell’amore e della gioia di vivere; sono i fiori ideali per le mamme forti, dolci e amorevoli;
  • I fiori gialli: simboleggiano la genuinità e l’amore per la natura, sono quindi adatte a mamme serene e allegre;
  • I fiori bianchi: sono il simbolo della riservatezza e della lungimiranza: sono quindi giusti per le madri analitiche e con i piedi per terra;
  • I fiori rosa e fucsia esprimono femminilità e dolcezza, sono i più adatti alle mamme romantiche e dolci;

l’oroscopo dei fiori – 2 marzo: PESCI

pesci

Prima decade: 20 febbraio – 1 marzo
Fiore: ginestra
Nel linguaggio dei fiori: paura
Pianeta: Saturno
Testa tra le nuvole e cuore in cassaforte. Sempre disponibile per gli altri, sei un tesoro finchè hai una protezione da coinvolgimenti troppo forti. Ma quando si va nel privato, subito ti tiri indietro, lasciando spesso chi ti corteggia a bocca aperta. Se non trovi l’anima gemella, preferisci una dorata solitudine, ricca di valori umanitari ed esperienze spirituali profonde.

Seconda decade: 2 – 11 marzo
Fiore: glicine
Nel linguaggio dei fiori: generosità
Pianeta: Giove
Hai una personalità pervasa dal sentimento, tutta emozioni, sogni e palpiti di cuore. Hai una generosità illimitata, quando si tratta d’amore perdi il buon senso, dai sempre tutto, esagerando con allegra disinvoltura. Il guai è che, invece di assecondarti . l’oggetto delle tue brame finisce per darsela a gambe. Creatività, spiritualità, grande amore per i viaggi.

Terza decade: 12 – 20 marzo
Fiore: peonia
Nel linguaggio dei fiori : timidezza pudore
Pianeta: Marte
Nei sentimenti convogli tutto il tuo ardore finchè si tratta di sogni e di illusioni. I guai seri cominciano quando dall’immaginario si scende su un piano reale, dove ti ritrovi a fare i conti con timidezza e paure. Metti passione negli ideali e ti batti con foga per la giusta causa, col rischio di apparire come una persona fanatica.