La legenda di San Valentino

da amando.it
San Valentino viene ricordato come il protettore degli innamorati. A lui sono legate molte leggende che raccontano delle sue gesta. Ecco di seguito quella più famosa

Leggenda della Rosa della Riconciliazione

Un giorno San Valentino sentì passarLeggenda di San Valentino: la rosa della riconciliazionee, al di là del suo giardino, due giovani fidanzati che stavano litigando. Decise di andare loro incontro con in mano una magnifica rosa. Regalò la rosa ai due fidanzati e li pregò di riconciliarsi stringendo insieme il gambo della rosa, facendo attenzione a non pungersi e pregando affinché il Signore mantenesse vivo in eterno il loro amore.
Qualche tempo dopo la giovane coppia tornò da lui per invocare la benedizione del loro matrimonio.
La storia si diffuse e gli abitanti iniziarono ad andare in pellegrinaggio dal vescovo di Terni il 14 di ogni mese.
Il 14 di ogni mese diventò così il giorno dedicato alle benedizioni, ma la data è stata ristretta al solo mese di febbraio perché in quel giorno del 273 San Valentino morì.


14 febbraio la festa degli innamorati

“L’amore è un bellissimo fiore,
ma bisogna avere il coraggio di coglierlo”.

Per la festa degli innamorati raccontate il vostro amore con una elegante orchidea, esprimete la vostra passione con una rosa rossa: l’omaggio floreale è sempre di grande effetto e il risultato è garantito.
14 febbraio la festa degli innamorati, e noi siamo al vostro fianco per recapitare le vostre emozionisanValentino

SIGNIFICATO DEI FIORI: LA VIOLA DEL PENSIERO È IL FIORE DEGLI INNAMORATI!

significato-viola

 

Nel significato dei fiori la viola del pensiero è un fiore perfetto da regalare alla persone di cui si è innamorati! Cosa dicono nel linguaggio dei fiori i petali della viola?La viola del pensiero è un fiore perfetto da regalare: i suoi petali colorati hanno infatti un significato tenero e delicato che verrà senza dubbio apprezzato dalla persona che li riceverà in dono!

La viola del pensiero è un fiore molto semplice ma al contempo affascinante, ha le sue origini nell’altro emisfero (arriva infatti da America del Sud, Nuova Zelanda e Australia) anche se alcuni sostengono sia nata in Arabia con il nome di “Kheyry”.

Utilizzato da sempre da arabi e romani per rendere le bevande più profumate e gradevoli, ai nostri giorni viene soprattutto utilizzata per estrarre oli essenziali. Tante sono poi le storie che orbitano intorno a questo fiore…

Secondo la leggenda Demetra, dea delle colture, si accorse del rapimento della figlia Persefone da parte di Ade, il dio dell’oltretomba, e disperata per questo rese la terra sterile. Zeus convinse però Ade a far trascorrere a Persefone primavera e autunno con la madre. Demetra così rese nuovamente la terra feconda e la prima volta che Persefone tornò sulla terra fu accolta da tanti piccoli fiori: le viole del pensiero!

Secondo le leggende francesi dentro i petali delle viole del pensiero è possibile scorgere il volto della persona amata. Regalera una piantina di viole del pensiero ha infine un unico e inequivocabile messaggio: pensa a me!


Fonte: http://www.leitv.it/giardinieri-in-affitto/fiori-e-piante/significato-fiori-viola-del-pensiero/